Il territorio

L’ Agriturismo Antico Benessere, situato nel cuore del parco Adda Nord, nella splendida campagna bergamasca, è la base di partenza per piacevoli escursioni. A seguire vi consigliamo alcune delle località e dei monumenti storici più interessanti da visitare durante la vostra permanenza.

giglio-logo

L’ Agriturismo Antico Benessere, situato nel cuore del parco Adda Nord, nella splendida campagna bergamasca, è la base di partenza per piacevoli escursioni. A seguire vi consigliamo alcune delle località e dei monumenti storici più interessanti da visitare durante la vostra permanenza. Situato nella Gera d’Adda, sulla riva sinistra del fiume Adda, Fara Gera d’Adda dista circa 20 chilometri dal capoluogo orobico. Il nome indica chiaramente un’origine longobarda.

Luoghi di interesse:

Basilica Autarena A livello storico, di notevole importanza sono i resti della Basilica Autarena. Edificata nel corso del VI secolo dai Longobardi, svolse inizialmente la funzione di edificio di culto ariano e, dal VII secolo, di quello cattolico, venendo intitolata a San Alessandro. Della Basilica Autarena restano soltanto l’abside e parte delle mura perimetrali.

Chiesa di Sant’Alessandro Di particolare rilievo è anche la chiesa parrocchiale che, intitolata a Sant’Alessandro, risale al XVI secolo. Riedificata due secoli più tardi e ristrutturata più volte, presenta un buon numero di opere pittoriche, tra le quali spiccano i 15 quadri opera di Francesco Cavagna, figlio di Gian Paolo.

Palazzo dei Vescovi Merita infine menzione anche il Palazzo dei Vescovi, residenza utilizzata dai vescovi della città di Bergamo prima che il paese passasse, nel XVIII secolo, sotto la giurisdizione della diocesi di Milano.

Per ulteriori informazioni www.comune.farageradadda.bg.it

Il comune di Fara Gera d’Adda rientra nel progetto l’Adda di Leonardo nato con l’obiettivo di vivere e far vivere il territorio del Parco.

L’ecomuseo Adda di Leonardo, che coinvolge il Parco Adda Nord, promuove un territorio compreso nelle province di Lecco, Milano e Bergamo. Ciò che lo caratterizza è la presenza dell’acqua; il suo territorio, con scorci suggestivi, si snoda lungo il fiume Adda e accoglie i navigli di Paderno e della Martesana. Ma l’originalità è data dai segni della presenza di Leonardo da Vinci che soggiornò in questi luoghi dal 1507 al 1513, apportando un notevole contributo culturale, teorico e pratico. Tra i segni e le testimonianze della storia si incontrano vestigia celtiche, longobarde e romane, opere idrauliche della bonifica benedettina alto medioevale, castelli medioevali e rinascimentali, chiese, santuari, centrali idroelettriche, filatoi e opifici cotonieri di inizio secolo e il Villaggio operaio di Crespi (patrimonio dell’UNESCO).

Il visitatore nel suo “viaggio” lungo il fiume potrà sentire il rumore armonioso dell’acqua, i profumi intensi della natura e soprattutto cogliere l’identità, l’operosità e la passione delle comunità che hanno abitato e abitano questi luoghi. Per ulteriori informazioni www.addadileonardo.it

Crespi d’Adda, nel Comune di Capriate San Gervasio, costituisce certamente il più importante esempio di Villaggio Operaio in Italia sia per il perfetto stato di conservazione sia per l’esemplarità dell’impostazione urbanistica. Il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, nella riunione svoltasi a Berlino nel dicembre 1995, ha accolto Crespi d’Adda nella World Heritage List, la Lista del Patrimonio Mondiale Protetto.  

Per ulteriori informazioni www.villaggiocrespi.it

Alla scoperta di Santuari e Basiliche
La Basilica di San Martino e Santa Maria Assunta di Treviglio viene fatta risalire al V – VI sec. ma l’attuale configurazione planimetrica e strutturale è il risultato delle innovazioni portate dai fratelli Galliari, pittori e scenografi, negli ultimi decenni del XVIII.
Il Santuario della Beata Vergine delle Lacrime di Treviglio edificato tra il 1594 e il 1619 è un costante richiamo al culto mariano e all’episodio miracoloso del 1522: il 28 febbraio l’immagine della Madonna con il Bambino collocata sulla parete del Monastero di Sant’Agostino cominciò a trasudare lacrime, evitando così alla città il saccheggio da parte delle truppe francesi del generale Lautrec.
A seguire il Consiglio Comunale decise di proclamare l’ultimo giorno di febbraio “festa della città” e di edificare un santuario dedicato alla Vergine in cui portare l’immagine miracolosa, che fu qui traslata nel 1619. L’ampliamento dell’edificio avvenne nel XIX sec. su progetto dell’Ing. Carlo Nava. Il campanile fu realizzato solo nel 1835-38.

Il Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio è legato all’apparizione che una donna ebbe il 26 maggio 1432 quando, intenta a raccogliere l’erba, vide sgorgare dal prato una sorgente d’acqua che rivelò poteri miracolosi.
Al primo episodio miracoloso ne seguirono altri al punto che i pellegrini che accorrevano alla sorgente non potevano più essere accolti dalla primitiva chiesa edificata, perciò Carlo Borromeo, nel mese di luglio del 1571, ordinò di costruire l’attuale Santuario.

Info http://www.santuariodicaravaggio.it

 

Il Naviglio della Martesana, anche noto come Naviglio Piccolo, è il naviglio navigabile che collega Milano con il fiume Adda e quindi con il lago di Como. Progettato da Leonardo da Vinci, è stato inaugurato da Ludovico il Moro nel 1496.

Lungo il canale è stato costruito negli anni ’90 un percorso ciclabile che inizia da Fara Gera d’Adda e si estende per 30 km fino a Milano.

Il percorso quasi completamente pianeggiante e il fondo stradale in buono stato lo rendono adatto ad ogni tipo di bicicletta.

I più allenati possono proseguire lungo la Martesana verso Vaprio D’Adda lungo un sentiero sterrato lasciandosi la Martesana stessa a sinistra e l’Adda a destra, imboccando la ciclabile dell’Adda che porta fino a Lecco.

Scopri il nostro servizio di noleggio biciclette!

 

Per gli appassionati di moda c’è l’imbarazzo della scelta tra la vicina Bergamo (a 24 km), la capitale della moda Milano (a 40 km) e Brescia (a 65 km).

 

A pochi chilometri di distanza vari maneggi e scuderie offrono la possibilità di passeggiate nel verde.

A una quindicina di chilometri si trova il parco divertimenti Leolandia.